Tubercolosi

La tubercolosi è una malattia contagiosa che si trasmette per via aerea mediante un batterio, il Mycobacterium tuberculosis. Il contagio avviene per trasmissione da un individuo malato, tramite saliva, starnuto o colpo di tosse. Per trasmettere l’infezione bastano pochissimi bacilli. Fortunatamente non tutte le persone contagiate dai batteri della TBC si ammalano. Il sistema immunitario, infatti, può far fronte all’infezione e il batterio può rimanere quiescente anche per tutta lavita. Solo il 10-15% delle persone infettate dal batterio sviluppa la malattia nel corso della sua vita.  I sintomi della TBC sono tosse, perdita di peso, dolore toracico, febbre e sudorazioni. Nel tempo, la tosse può essere accompagnata da presenza di sangue nell’espettorato.
Il test più utilizzato per evidenziare l’infezione tubercolare è quello di Mantoux, che si esegue inoculando nella cute del braccio una sostanza, la tubercolina. Una risposta positiva comporta la necessità di eseguire una radiografia del torace per verificare la presenza della malattia a livello polmonare. Il trattamento farmacologico si basa sull’uso di antibiotici, in particolare di isoniazide, rifampicina, etambutolo (o streptomicina) e pirazinamide (definiti farmaci di prima linea), per due mesi. Nei successivi 4-6 mesi, la terapia prosegue con due farmaci in associazione, ad esempio di isoniazide e etambutolo. La tubercolosi è una malattia fortemente associata alle condizioni in cui vivono le persone. L’abbassamento delle difese immunitarie, infatti, può dipendere dal fatto di vivere in condizioni igieniche molto scarse e di soffrire di uno stato di malnutrizione e cattive condizioni generali di salute.
Quando si verifica a un caso di TBC i servizi della ASL si attivano per la attuazione delle misure preventive e di sanità pubblica previste:

  • è effettuata un’indagine epidemiologica per individuare eventuali soggetti che per il contatto avuto con il malato possono aver contratto l’infezione o la malattia, e che è opportuno invitare ad effettuare gli approfondimenti di screening (test di Mantoux).  Gli operatori dellla ASL provvedono ad individuare questi soggetti e ad inviarli alla strutture aziandali  per l'effetuazione  dei necessari accertamenti che sono effettuati in regime di esenzione del Ticket.

Si sottolinea l’importanza del’intervento di Sanità Pubblica in quanto la più efficace misura di prevenzione specifica della tubercolosi resta l’identificazione e il trattamento precoce dei contatti di un nuovo caso di tubercolosi bacillifera; su scala globale, il trattamento rapido ed efficace delle forme bacillifere rappresenta il primo argine alla diffusione della malattia. Ulteriori infomazioni sul sito del Ministero della Salute e sul sito dell'Istituto Superiore di Sanità.

 

Contatti chiudi dettagli apri dettagli

UOS Prevenzione Malattie e Gesione Flussi Informativi - Tel. +39 06 3306.4764

Piazza Santa Maria della Pietà 5 - Pad. 90
Ferrovia Metropolitana FL3  Fermata 'Monte Mario'
Linee Autobus 911, 546, 980, 49.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.