Servizio Civile

Il Servizio Civile Nazionale, istituito con la legge 6 marzo 2001 n. 64, costituisce un'opportunità messa a disposizione dei giovani dai 18 ai 29 anni di dedicare un anno della propria vita a favore di un impegno solidaristico che promuova la coesione sociale

Chi sceglie di impegnarsi per dodici mesi nel Servizio Civile, sceglie un'esperienza qualificante, spendibile nel corso della vita lavorativa, che nel contempo assicura una, sia pur minima, autonomia economica. 

Il Servizio Civile Nazionale nasce per diffondere fra i giovani i valori fondanti della nostra democrazia che sono alla base della nostra costituzione: solidarietà, partecipazione, tutela del bene, difesa del più debole. 
I progetti che la ASL Roma 1 predispone per l'inserimento dei giovani, sono orientati principalmente alle fasce più vulnerabili e svantaggiate della popolazione e/o di chi vive condizioni di bisogno nel proprio percorso di vita. Tali progetti rappresentano per i giovani un'opportunità per confrontarsi con le necessità degli altri e, contemporaneamente, acquisire, attraverso percorsi formativi, competenze pratiche, conoscitive spendibili nel mondo del lavoro.  

La ASL Roma 1 è abilitata a presentare progetti nei seguenti ambiti:

  • Assistenza Ambiente 
  • Educazione e promozione culturale  
  • Patrimonio artistico e culturale
Tempi e modalità di prestazione del Servizio Civile chiudi dettagli apri dettagli

I progetti di servizio civile hanno una durata annuale. L'orario di attività settimanale dei volontari non sarà inferiore alle 30 ore. In alternativa, il progetto potrà prevedere un monte annuo di 1400 ore, cui si sommano 20 giorni di permesso retribuito. 

Compenso chiudi dettagli apri dettagli

Ai volontari in servizio civile spetta un trattamento economico di 430,00 euro mensili.

Non possono presentare domanda di partecipazione chiudi dettagli apri dettagli
  • gli appartenenti ai corpi militari e alle forze di Polizia i cittadini condannati con sentenza di primo grado per delitti non colposi commessi mediante violenza contro persone o per delitti riguardanti l'appartenenza a gruppi eversivi o di criminalità organizzata; 
  • i giovani che già prestano o abbiano prestato servizio in qualità di volontari ai sensi della Legge 6 marzo 2001, n. 64  
  • i giovani che abbiano interrotto il servizio civile prima della scadenza;  
  • i giovani che abbiano in corso con l'Ente che realizza il progetto rapporti di lavoro o di collaborazione retribuita a qualunque titolo, ovvero che abbiano avuto tali rapporti, nell'anno precedente, di durata superiore a 3 mesi;
  • i giovani che non hanno compiuto 18 anni o superato i 28 anni.
Diritti e doveri del volontario chiudi dettagli apri dettagli

I volontari hanno il diritto alla piena e chiara informazione da parte dell'Ente, garantita dalla sottoscrizione della Carta di Impegno etico. Con questa gli Enti si impegnano a:

  • stabilire le modalità di presentazione dei volontari all'interno dell'Ente,
  • impegnarli esclusivamente per le finalità del progetto in cui sono coinvolti, garantendone il pieno coinvolgimento nelle diverse fasi;
  • predisporre momenti di verifica, ascolto, confronto e discussione.

I volontari si impegnano a svolgere il servizio per tutta la sua durata, adottando un comportamento corretto e professionale. Dovranno rispettare la normativa indicata nel contratto di servizio civile e le prescrizioni impartite dall’ente in ordine alla propria organizzazione e alle peculiarità dei progetti in cui sono coinvolti. 
In particolare è fondamentale il rispetto dell’orario di servizio nonché il rispetto delle condizioni riguardanti gli eventuali obblighi di pernottamento, o di altra natura, connessi al progetto medesimo. Il volontario che senza giustificato motivo interrompe il servizio prima della scadenza prevista perde la possibilità di poter partecipare a futuri progetti di servizio civile volontario, i benefici eventualmente previsti dallo specifico progetto e l’attestato di svolgimento del servizio.

Bandi e Graduatorie chiudi dettagli apri dettagli

La partecipazione al Servizio Civile Regionale è regolata da bandi di selezione pubblicati dalla Regione. 
I bandi contengono le procedure per la presentazione e selezione delle domande e l'elenco dei progetti di servizio civile approvati ai quali è possibile partecipare.

Come presentare domanda di Servizio Civile Regionale chiudi dettagli apri dettagli

Per ogni bando può essere presentata una sola domanda per un solo progetto. Ogni Ente pubblica i testi dei propri progetti sul proprio sito. È importante leggere i testi dei progetti per capire bene di cosa si tratta e se sei interessato. La domanda deve essere presentata entro la data indicata nel bando. Per fare domanda è indispensabile utilizzare il modello allegato al bando, da compilare secondo le istruzioni indicate nel bando; alla domanda devono essere allegati: il curriculum vitae, copia del documento di identità e del codice fiscale, certificato medico di buona salute rilasciato dal medico curante.

Come avvengono le selezioni chiudi dettagli apri dettagli

Se hai presentato domanda nei termini indicati, sosterrai un colloquio di selezione nei giorni successivi alla scadenza del bando. La selezione si basa su un colloquio attitudinale e motivazionale, sulle esperienze pregresse e sui titoli posseduti. Al termine della selezione sarà pubblicata una graduatoria disponibile sul sito della ASL.
Se  risulti ammesso al servizio e cioè idoneo/selezionato riceverai una lettera dalla Regione per l'avvio al servizio civile. Le domande possono essere presentate esclusivamente secondo le seguenti modalità: 

  • con Posta Elettronica Certificata (PEC) all'indirizzo avendo cura di allegare tutta la documentazione richiesta in formato pdf;  
  • a mezzo "raccomandata A/R' all'indirizzo  ASL Roma 1 Borgo Santo Spirito, 3 - 00193 Roma
  • consegna a mano all'Ufficio Protocollo.
I progetti 2016-2017 chiudi dettagli apri dettagli

"Degenza e Conoscenza' - La storia di Roma entra negli Ospedali 
Progetto della Sovraintendenza Capitolina ai Beni Culturali di Roma Capitale realizzato a cura dei volontari del Progetto Servizio Civile - Garanzia Giovani in collaborazione con la Direzione Sanitaria PO e i reparti di degenza dell'Ospedale S. Spirito. La seconda annualità del progetto finirà a giugno 2017.

"I Giovani del Servizio Civile per un percorso di Accoglienza e Umanizzazione nei Pronto Soccorso della Regione Lazio' 
Progetto realizzato in partnership con l' ASL Roma 2. Sono stati accordati dalla Regione Lazio n° 6 volontari al Pronto Soccorso Presidio Ospedaliero S. Spirito (riconosciuto l' Ospedale del Giubileo) e n° 4 Volontari al Pronto Soccorso Presidio Ospedaliero San Filippo Neri. 

Contatti chiudi dettagli apri dettagli

Servizio Civile Nazionale – Municipi 1-13-14-15
Dott.ssa Daniela Santella  
tel. + 39 06 6835.2440
Sede ufficio: via dei Penitenzieri, 3
secondo piano stanza 30  
e-mail: serviziocivile@aslroma1.it


Gruppo di lavoro aziendale - Municipi 1-13-14-15
Dott. Giuseppe Davì
Esperto del Monitoraggio
giuseppe.davi@aslroma1.it

Dott. Gian Marco Polselli
Formatore
gianmarco.polselli@aslroma1.it

Dott.ssa Daniela Santella
Responsabile del Servizio Civile Nazionale Municipi 1-13-14-15
daniela.santella@aslroma1.it

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.