Rilascio A.S. e pareri veterinari

Linee di indirizzo relative ai requisiti strutturali, tecnologici ed organizzativi minimi
richiesti per l’erogazione delle prestazioni veterinarie da parte di strutture pubbliche e
private.

REQUISITI STRUTTURALI DELLE STRUTTURE VETERINARIE (SSV) chiudi dettagli apri dettagli

1. Sala d’attesa 
Deve essere dotato del normale arredamento e di idonee attrezzature per la sosta degli animali. Le pareti devono essere lisce, lavabili ed impermeabili fino ad altezza m. 2,00. I pavimenti devono essere lisci, lavabili ed impermeabili. Gli sgusci di connessione fra pareti e pavimento sono consigliati. La piletta sifonata è consigliata; nel caso non sia presente, è opportuno che il richiedente la registrazione indichi quali metodi metterà in atto per il corretto smaltimento di deiezioni solide e liquide, escreti ecc. e la successiva pulizia e disinfezione. Il sistema di areazione può essere naturale o condizionato.
 
2. Sala visite
Le pareti devono essere lisce, lavabili ed impermeabili fino ad altezza m. 2,00, i pavimenti devono essere lisci, lavabili ed impermeabili  Gli sgusci di connessione fra pareti e pavimento sono consigliati. La piletta sifonata èconsigliata; nel caso non sia presente è opportuno che il richiedente l’autorizzazione indichi quali metodi metterà in atto per il corretto smaltimento di deiezioni solide e liquide, escreti ecc. e la successiva pulizia e disinfezione. Il sistema di areazione può essere naturale o condizionato. Il lavandino deve essere dotato di comando non manuale.

3. Sala chirurgica
Le pareti devono essere lisce, lavabili ed impermeabili fino ad altezza 2.00 metri i pavimenti devono essere lisci, lavabili ed impermeabili. Gli sgusci di connessione fra pareti e pavimento sono vivamente consigliati. La piletta sifonata è consigliata; nel caso non sia presente è opportuno che il richiedente l’autorizzazione indichi quali metodi metterà in atto per il corretto smaltimento di deiezioni solide e liquide, escreti ecc. e la successiva pulizia e disinfezione. Il sistema di areazione può essere naturale o condizionato. Il lavandino deve essere dotato di comando non manuale.

4. Locale WC
deve essere annesso 

ALTRI REQUISITI
Richiesta autorizzazione tenuta scorta farmaci: presso Servizio Veterinario S. Maria della Pietà n° 5 Pad. VIII° tel +39 06 6835.4806
Vidimazione registro stupefacenti: presso Servizio Farmaceutico presso  S. Maria della Pieta 5 Pad. XIII tel. +39 06 6835.4822

documentazione per il rilascio dell'AS per strutture veterinarie chiudi dettagli apri dettagli

1. Domanda unica alla Azienda ASL ( secondo fac simile);

2. Dichiarazione di gestione in forma singola od associata;

3. Nel caso che il richiedente sia una società dovranno essere inoltre allegate copia registrata dell’Atto costitutivo e/o dello Statuto con gli estremi d’iscrizione nei registri delle società presso la Cancelleria del Tribunale ovvero registrazione presso l’Ufficio del Registro degli Atti privati nel caso di società semplice, di fatto o irregolare ( nei casi d’apertura per il rilascio, subingresso e/o variazioni);

4. Atto di cessione/affitto d’azienda registrato, in copia semplice (in caso di apertura per subingresso);

5. Autorizzazione in capo al cedente (in caso di subingresso,trasferimento,variazione e/o cessazione attività);

6. Atto di modifica di ragione sociale debitamente registrato (in caso di modifiche statuarie);

7. Relazione tecnico –descrittiva redatta ed elenco delle prestazioni/attività che si intendono erogare; tale elenco può essere aggiornato;

8. Planimetria ubicativa in scala adeguata n° 2 planimetrie dei locali in scala 1:100 e una planimetria in formato A4 da utilizzare per l’esercizio dell’attività nei cai d’apertura per il rilascio e/o variazione strutturali – ampliamento, (qualora sia necessario l’ufficio può richiedere ulteriori copie) datate e firmate per conformità da un tecnico abilitato iscritto all’albo e dal richiedente evidenziante la superficie calpestabile, l’altezza e la superficie fenestrata di ogni vano, l’indicazione d’uso di ogni vano;

9. Relazione tecnica con apposita planimetria della localizzazione dell’impianto di ventilazione o condizionamento laddove siano previsti;

10. Autorizzazione alla detenzione delle apparecchiature radiologiche qualora autorizzate laddove previste;

11. Copia certificazione di agibilità dei locali o pareri equivalenti;

12. Copia certificazione impianto elettrico e di quant’altro se previsto;

13. Elenco delle attrezzature presenti al momento della domanda di autorizzazione corredate di copie di certificazioni/ denunce/ relazioni di legge ove previste. Tale elenco può variare in base alle attività svolte nella struttura purchè venga tenuto aggiornato presso la struttura;

14. Dichiarazione del titolare della struttura relativa alla nomina del Direttore Sanitario, firmata per accettazione dallo stesso;

15. Descrizione dello smaltimento delle varie tipologie di rifiuti, compresi i sottoprodotti come individuati da Reg. CE 1774/2002, con eventuali autorizzazioni e/o convenzioni e/o impegno ad attivarsi a riguardo in conformità alla normativa vigente;

16. Certificazione o autocertificazione di iscrizione all’ordine professionale del Direttore Sanitario

17. Ricevuta del versamento di 100,00 euro sul conto corrente postale n° 26353003 intestato alla ASL Roma 1 Borgo S. Spirito 3 00193 Roma indicando nella causale la denominazione per le quali è stata richiesta l’A.S.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.