Parco della Salute e del Benessere

Cosa resta del villaggio manicomiale costruito più di cento anni fa? 

Resta in primo luogo un patrimonio storico straordinario: il Padiglione 26, da sempre sede della Direzione di quel “villaggio”, ospita la Biblioteca Scientifica “Alberto Cencelli” , nata nel XVIII secolo da fondi privati appartenenti a medici che avevano “esercitato l’arte nell’ospedale dei pazzerelli”; riorganizzata e ampliata dal Direttore Giovanni Gualandi e arricchita da una donazione di Papa Pio IX, e che venne poi intitolata nel 1914 al presidente della Deputazione provinciale di Roma Alberto Cencelli.
La Biblioteca è costituita da oltre 9.000 volumi suddivisi in un fondo antico, contenente testi dal XVI al XVIII secolo, e da una parte moderna che continua ad accrescersi grazie alle preziose donazioni acquisite.

L’Archivio Storico e Sanitario da cui la Direzione Generale per gli archivi del MIBACT ha avviato il progetto nazionale Carte da Legare e il portale Archivi della Psichiatria Otaliana.

Il Parco della Salute e del Benessere, con un patrimonio importante dal punto di vista botanico e naturalistico, con cedri, cipressi, pini, eucalipti, lecci, querce, tigli, ma anche specie più insolite o rare nel panorama floristico romano, come la sequoia, la palma azzurra, la canfora o la quercia rossa: e poi viali, piazze, fontane.

Il patrimonio professionale e di servizio pubblico che ancora è prevalente in questi spazi. Molti dei padiglioni ospitano oggi servizi della ASL Roma 1 (Distretto Sanitario 14, Dipartimento di Prevenzione, Dipartimento di Salute Mentale), e di altre strutture aziendali (Farmacia, Sicurezza, Governo della Rete, URP); molti di essi erogano servizi e prestazioni ambulatoriali, residenziali o semiresidenziali, come presìdi di una sanità territoriale che sempre più deve essere in grado di prendere in carico i bisogni della popolazione, dai bambini (come nel caso del centro per i disturbi dell’età evolutiva) agli anziani, con una grande attenzione ai temi della disabilità e della qualità della vita.
Servizi di grande impatto non solo per i residenti della ASL Roma 1 ma per tutti i cittadini di Roma, del Lazio e anche di fuori Regione, come nel caso del’Unità Operativa Disturbi del Comportamento Alimentare, del Centro Adelphi di riabilitazione per pazienti con gravi cerebrolesioni o dell’Hospice gestito dall’Associazione Antea.
Così come di rilievo nazionale e internazionale è il Museo Laboratorio della Mente collocato nel Padiglione 6, straordinaria invenzione di un viaggio nel disagio psichico e nella percezione sensoriale, che colpisce il visitatore per le suggestioni e le esperienze che trasmette, ma anche luogo unico di memoria, di recupero di testimonianze e di invenzione di linguaggi e narrazioni.
Tutto questo è il Parco della Salute e del Benessere, un luogo simbolo e di infinita potenza evocativa dove Memorie, Salute, Benessere, Arte e Partecipazione si incontrano.
Uno spazio pubblico che la ASL Roma 1 sta valorizzando e gestendo con progettualità sostenibili, nell’interesse della collettività.

COME ARRIVARE
Piazza Santa Maria della Pietà, 5 - 00135 Roma
Linea ATAC 46-49-546-911-912-913-990-916
Metropolitana leggera (FM3) fermata ‘Monte Mario’

ORARI DI APERTURA
Tutti i giorni fino al tramonto 

CONTATTI
Tel. +39 06 6835.2982
e-mail distretto19@aslroma1.it 


 

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.