Passaggio di proprietà fuori Regione Lazio

La cessione a qualsiasi titolo di cani  (o anche gatto o furetto se già registrato per scelta del proprietario o per fini commerciali) non iscritti all'anagrafe canina e di età inferiore a 60 giorni è vietata.
Nel caso di variazione di proprietà, L.R. 34/97 Art. 14, il precedente proprietario deve comunicare la cessione, entro 15 giorni, consegnando copia dell'apposito modello di denuncia (modulistica 1) alla Anagrafe Canina che eroga il servizio, la quale registra la cessione fuori Regione e rilascia un attestazione che accompagnerà l'animale e il nuovo proprietario nell'iscrizione nella nuova Regione.   
Il nuovo proprietario, entro 15 giorni, si deve recare con l'attestazione di variazione  alla Anagrafe Canina che eroga il servizio, che aggiorna i dati nell'area Anagrafe Canina e rilascia la nuova scheda di iscrizione all'anagrafe.             
La cessione del cane deve essere autocertificata dai due contraenti, con l’apposito modulo allegato (modulistica 1 ) .       
Il Passaggio di proprietà può essere certificato/rilasciato solo dalle ASL, negli uffici dell'Anagrafe Canina.

Come fare chiudi dettagli apri dettagli

Trasferimento di proprietà al di fuori della Regione Lazio

L’impianto di microchip deve essere effettuato entro 60 giorni dalla nascita e comunque prima della cessione a qualsiasi titolo dell’animale.

Il cedente proprietario/detentore dovrà recarsi presso l'anagrafe canina della ASL che eroga il servizio, entro 15 giorni dall'acquisizione dell'animale, munito di:

  • apposito modello di denuncia (modulistica) debitamente compilato;
  • iscrizione originale all'anagrafe canina;
  • copia del documento e del codice fiscale del vecchio e nuovo proprietario/detentore;
  • se il servizio è erogato dalla ASL Roma 1 attestazione del pagamento di  € 8,00 effettuato secondo le modalità riportate in "Animali - Orari e Pagamenti".
  • cane condotto con guinzaglio e museruola o certificato medico veterinario attestante l'avvenuta lettura del microchip sull'animale.
  • gatto o certificato medico veterinario attestante l'avvenuta lettura del microchip sull'animale.
  • furetto o certificato medico veterinario attestante l'avvenuta lettura del microchip sull'animale.

Il modello di denuncia, debitamente firmato e timbrato dalla ASL, dovrà essere presentato dal nuovo proprietario, alla sua Regione di residenza presso la ASL di competenza per definire l'iscrizione a suo nome.

 

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.