Medicina Legale

La Medicina legale garantisce una serie servizi, tra cui accertamenti e certificazioni. Per il rilascio di qualsiasi certificazione è indispensabile la presenza della persona alla quale il certificato si riferisce, munita di documento di riconoscimento in originale e in corso di validità, senza il quale la visita non potrà essere eseguita. Per le prestazioni medico-legali è previsto il pagamento della relativa tariffa. Fanno eccezione quelle relative alla tutela della maternità e alle adozioni.

INVALIDITÀ CIVILE

CERTIFICATI DI SANA E ROBUSTA COSTITUZIONE

I certificati di sana e robusta costituzione fisica per per l'idoneità al lavoro (Decreto legge n° 69 del 21 giugno 2013, c.d. "Decreto del Fare") sono stati abrogati. certificati per il lavoro o per attività anche solo di studio  ove sia obbligatoria la "Sorveglianza sanitaria" ai sensi del D. Lgs n°81/2008 e succ. mod. e integr. possono essere rilasciati solo dal Medico Competente.

 

Accertamenti richiesti dall'autorità giudiziaria chiudi dettagli apri dettagli

Consulenza per la compatibilità al regime carcerario e accertamenti sui familiari dei detenuti

Questa certificazione è richiesta dal giudice con lo scopo di valutare le condizioni psicofisiche del detenuto in rapporto alla compatibilità con il regime carcerario.

 

Certificazioni chiudi dettagli apri dettagli

Accertamenti medico legali per sgombri forzosi

Il medico legale (la cui presenza è richiesta dal Comune) valuta se le condizioni di salute dei componenti del nucleo familiare domiciliato presso l’immobile oggetto di sfratto siano compatibili con l’esecuzione dello stesso.

Certificati di idoneità fisica per i volontari del servizio antincendio

Questi certificati possono essere ottenuti gratuitamente, dietro visita medica, presso le strutture della medicina legale aziendali e presentazione del tesserino di iscrizione all'associazione di volontariato se inserita negli appositi elenchi comunicati dalle Pubbliche Amministrazioni. Il certificato sarà rilasciato sulla scorsa sei seguenti accertamenti: emocromo, azotemia, glicemia, transaminasi, esame urine, ECG.

Idoneità lavorativa

Il certificato è rilasciato dietro visita medico-legale e esibizione di:

  • documento di identità in corso di validità;
  • copia della ricevuta di pagamento (ticket) di 17,64 euro della prestazione medico-legale;
  • autocertificazione;
  • risposte  relative ad accertamenti specialistici e/o diagnostici (emocromo completo, glicemia, azotemia, transaminasi, urine, RX torace o test mantoux, visita cardiologia ed elettrocardiogramma); laddove ritenuto necessario possono essere richiesti ulteriori accertamenti.

 

Per il personale operante negli asili-nido e nelle scuole materne è richiesta anche la visita psichiatrica.

Per il personale operante presso le strutture sanitarie pubbliche e private e negli asili nido, scuole materne e mense, sono richiesti anche i seguenti esami:

  • markers epatite A-B-C, tampone faringeo e coprocoltura per salmonella.

 

Idoneità psico-fisica per la cessione del quinto

Il certificato viene rilasciato dietro visita medico-legale ed esibizione di:

  • documento di identità in corso di validità;
  • copia della ricevuta di pagamento (ticket) di 17,64 euro della prestazione medico-legale;
  • autocertificazione;
  • risposte  relative ad accertamenti specialistici e/o diagnostici (emocromo completo, glicemia, azotemia, transaminasi, urine, RX torace o test mantoux, visita cardiologia ed elettrocardiogramma); laddove ritenuto necessario, all’atto della visita possono essere richiesti.
Gravidanza a rischio chiudi dettagli apri dettagli

Dal 1° aprile 2012 la richiesta di interdizione dal lavoro delle lavoratrici con gravidanza a rischio - per gravi complicanze della gestazione o preesistenti forme morbose che si presume possano essere aggravate dallo stato di gravidanza - deve essere presentata unicamente presso gli Uffici della Medicina Legale della ASL di residenza che provvede alla istruttoria e alla adozione del provvedimento finale. La richiesta (modulistica) deve essere corredata da documento di identità in corso di validità e dal certificato dello specialista ginecologo indicante diagnosi, prognosi, date dell'ultimo ciclo e della presunta data del parto. Le richieste, invece, di astensione dal lavoro correlate ad attività lavorativa pericolosa - prima del parto o dopo il parto - devono essere presentate presso gli Uffici della Direzione Territoriale del Lavoro.

Come arrivare: Lungotevere della Vittoria, 3

Orari apertura: lun-sab ore 8.00-12.00, giov ore 14.30-16.30, mart ore 14.15-16.15

Contatti: Segreteria Direzione:  tel. +39 06 6835.3120

Certificazioni:  tel. +39 06 6835.3125


Come arrivare: piazza S. Maria della Pietà, 5 (Padiglione II)

Orari apertura: lun-ven ore 9.00-12.00

Contatti: Medici: fax +39 06 6835.2874

Certificazioni:  tel. + 39 06 6835.2868 - +39 06 6835.2826

fax +39 06 3383888


Dove: via Giosuè Carducci, 7

Orari di apertura: lun-ven ore 8.30-12.00

Contatti: tel. +39 06 7730.7713 e fax.  +39 06 7730.7721

 

 

 

Idoneità alla guida di motoveicoli e autoveicoli e natanti chiudi dettagli apri dettagli

I medici legali della ASL Roma 1 sono autorizzati al rilascio dei seguenti certificati d'idoneità alla guida(di motoveicoli, autoveicoli e natanti):

Inoltre, presso la ASL Roma 1 opera la Commissione Medica Locale (CML) Roma 1 per il rilascio di certificati d'idoneità alla guida (di motoveicoli, autoveicoli e natanti) ai sensi dell'art.119 c. 4 del codice della strada.

 

Certificato per il rilascio di idoneità specifica per conduzione taxi chiudi dettagli apri dettagli

Per ottenere il rilascio di idoneità occorre esibire:

  • documento di identità valido;
  • versamento ticket di 14,46 euro risposte  dei seguenti accertamenti clinici: certificato anamnestico redatto dal medico di medicina generale riportante l’esenzione da malattie contagiose, esame completo delle urine;
  • esami tossicologici: ricerca per sostanze d’abuso (alcol, oppiacei, cannabinoidi, barbiturici, benzodiazepine, metadone, cocaina, MDMA, anfetamine);
  • elettrocardiogramma e visita cardiologica;
  • visita psichiatrica.

Tutti gli esami devono essere effettuati presso le strutture pubbliche.

Certificato di idoneità al rilascio del contrassegno per disabili chiudi dettagli apri dettagli

Viene dato esclusivamente ai disabili con gravi menomazioni funzionali degli arti inferiori tali da compromettere, in maniera persistente e sensibile, le capacità deambulatorie. Viene dato anche a coloro che risultano affetti da patologie dell’apparato cardiovascolare e respiratorio la cui gravità possa inficiare l’efficienza della deambulazione (cardiopatie in classe funzionale NYHA III IV, insufficienza respiratoria in trattamento ossigeno terapico a permanenza, dialisi trisettimanale, patologie oncologiche in trattamento chemioradioterapico) e a chi è affetto da cecità.

Documentazione

  • certificazioni attestanti la disabilità motoria o funzionale (verbale invalidità civile, verbale Legge 104/92, certificazioni della branca di competenza relativa alla patologia invalidante);
  • attestazione del pagamento della quota di 17,64 euro per il rilascio della certificazione medico legale.

Al momento del rilascio del certificato è necessaria la presenza dell’avente diritto per la verifica delle condizioni  certificate. Ottenuta l’idoneità, l’interessato - o un suo delegato - potrà rivolgersi al Municipio di residenza o agli Uffici ATAC (piazza degli Archivi, 40 - Roma) per il rilascio del contrassegno cartaceo.

Idoneità al porto d'armi chiudi dettagli apri dettagli

Il certificato viene rilasciato dietro visita medico legale ed esibizione di:

  • documento d'identità in corso di validità;
  • codice fiscale;
  • certificato anamnestico per porto d'armi rilasciato dal medico di medicina generale;
  • copia della ricevuta di pagamento della prestazione medico-legale 14,46 euro;
  • istanza presentata al commissariato competente per territorio;
  • risposte  relative ai seguenti accertamenti specialistici e/o diagnostici (da effettuarsi presso strutture pubbliche): visita oculistica con determinazione del visus naturale e dopo correzione, senso cromatico; visita otoiatrica con esame audiometrico o determinazione della distanza di percezione della voce di conversazione da verificarsi all’atto della visita; visita neuro-psichiatrica, con test psicologici di personalità, che evidenzi l'assenza di controindicazioni all'uso delle armi; accertamenti tossicologici attestanti lo stato di non tossicodipendenza.

Tutti gli accertamenti dovranno essere effettuati unicamente presso le strutture pubbliche. L’informativa relativa agli accertamenti tossicologici da effettuarsi è distribuita presso le strutture della medicina legale.

La procedura adottata risponde a quanto prescritto dal D. M. Sanità e del 28/04/1998 e s.m.i. che prevede anche che, “avverso” il giudizio negativo, l’interessato può, nel termine di 30 giorni, proporre ricorso ad un collegio medico costituito presso la ASL di riferimento.

 

Idoneità ai fini dell'adozione chiudi dettagli apri dettagli

L’accertamento dell’idoneità è possibile dietro richiesta del Tribunale dei Minori, indispensabile anche ai fini dell’ottenimento del codice di esenzione dalla spesa sanitaria.

Il certificato viene rilasciato dietro visita medico-legale ed esibizione di:

  • documento d'identità in corso di validità;
  • autocertificazione;
  • risposte relative ad accertamenti specialistici e/o diagnostici (emocromo completo, glicemia, azotemia, transaminasi, esame urine, creatinemia vdrl, H.I.V., markers epatite A B C, RX torace, visita psichiatrica,  visita cardiologica ed elettrocardiogramma).

Dove necessario, al momento della visita, possono essere richiesti ulteriori accertamenti.

Certificato per anticipo della liquidazione per motivi di salute chiudi dettagli apri dettagli

È prevista la possibilità di ottenere una anticipazione sul TFR (Trattamento di fine rapporto) pari all’80% del maturato (Legge 297/82). Tale certificazione può essere rilasciata per eventuali spese sanitarie o interventi straordinari dietro presentazione dei preventivi redatti da struttura pubblica.

Certificato per l’esenzione dall’uso delle cinture di sicurezza chiudi dettagli apri dettagli

Tale certificazione è ottenibile (art. 172 del Codice della Strada) in gravidanza e in caso di patologie che comportano controindicazioni specifiche all’uso delle cinture di sicurezza.

In entrambi i casi l’esenzione deve risultare da certificazione medica, rilasciata da strutture pubbliche, attestante la patologia e le relative controindicazioni.

Certificato d’ammissione al voto assistito chiudi dettagli apri dettagli

Si rilascia gratuitamente a:

  • elettori non deambulanti o portatori di handicap per il superamento delle barriere architettoniche;
  • elettori con gravi deficit degli arti superiori;
  • ciechi parziali o assoluti riconosciuti.

Per i portatori di apparecchiature elettromedicali salvavita, il certificato di ammissione al voto è redatto presso il domicilio dell’utente.

Certificato per l’utilizzo di tram-bus chiudi dettagli apri dettagli

Si rilascia, dietro pagamento del relativo ticket, a:

  • invalidi, con grave e totale impedimento all’uso dei mezzi di trasporto pubblici, per problemi motori;
  • ciechi parziali o assoluti riconosciuti.

È necessario presentare la documentazione sanitaria (rilasciata da struttura pubblica) comprovante le patologie indicate.

 

Visite Collegiali chiudi dettagli apri dettagli

Tali visite vengono effettuate per i cittadini residenti o che prestano attività lavorativa nei municipi di competenza della ASL Roma 1.

La richiesta di visita collegiale può essere effettuata per:

  • accertamento dell'idoneità lavorativa di dipendenti pubblici e privati - assunzione in servizio, cambio qualifica e/ o mansione, infermità lavorativa specifica, dispensa dal servizio per infermità (art. 5 legge 300/1970) - su richiesta del datore di lavoro o del lavoratore stesso (costo della visita 70,75 euro);
  • riconoscimento dello stato di grave patologia con riferimento ai relativi Contratti Collettivi Nazionali di Lavoro, solo su richiesta del lavoratore (costo della visita 14,46 euro);
  • accertamento dell’inabilità assoluta e permanente ai fini del riconoscimento del diritto alla pensione di reversibilità, solo su richiesta dell’I.N.P.S. (costo della visita 70,75 euro);
  • valutazione del danno alla persona in ambito civile o infortunistico, su richiesta dell’interessato che, previo appuntamento, dovrà produrre tutta la documentazione relativa all'infortunio. Al fine di consentire la valutazione dell'opportunità di una relazione di consulenza medico-legale, il cittadino dovrà sottoporsi a visita preventiva (costo della visita € 17,64). La relazione di consulenza medico-legale, se concordata, verrà rilasciata entro 30 giorni dalla consegna della documentazione clinica relativa (costo minimo di 88,31 euro modulabile in ragione dell'importanza e complessità delle lesioni presenti e, comunque, determinato al momento della visita preventiva). I medici legali non potranno effettuare accompagnamenti in sede di contraddittorio presso la compagnia assicurativa;
  • accertamento delle condizioni psico-fisiche, su richiesta della Questura di Roma, per il rilascio del certificato ad uso porto d’armi (costo della visita 14,46 euro).

Come arrivare: Lungotevere della Vittoria, 3

Contatti: Segreteria Direzione:  tel. +39 06 6835.3120 (medicina legale informazioni), +39 06 6835.3112 (visite collegiali),  +39 06 6835.3138 (certificazioni)

e-mail visite fiscali: visite.fiscali@aslroma1.it


Come arrivare: piazza S. Maria della Pietà, 5 (Padiglione II)*

* le Certificazioni Medico Legali verranno rilasciate previa prenotazione tramite CUP

Orari di apertura: lun-merc-ven ore 8.00-13.00

Contatti: Certificazioni:  tel. +39 06 6835.2868 - +39 06 6835.2826

e-mail visite fiscali: visitefiscali.XIX-XX@aslroma1.it


Come arrivare: via San Daniele del Friuli, 8*

Orari apertura: lun-ven ore 8.30-11.30

Contatti:  tel. +39 06 6835.4783 *

* le Certificazioni Medico Legali verranno rilasciate previa prenotazione tramite CUP


Come arrivare: via Giosuè Carducci, 7

Orari di apertura: lun-ven ore 8.30-12.00

Contatti: tel +39 06 7730.7713

fax +39 06 7730.7721


 

Visite Fiscali chiudi dettagli apri dettagli

Le richieste di visita fiscale devono essere inoltrate, su richiesta del datore di lavoro e secondo il Municipio di residenza del dipendente, nelle seguenti modalità:

  •  Lungotevere della Vittoria, 3 - a far data dal 13.01.2014, esclusivamente all'indirizzo visite.fiscali@aslroma1.it  - residenti Municipi 1 (ex XVII) e 13 (ex XVIII). La visita fiscale si può richiedere 24 ore su 24, ma l’effettuazione nello stesso giorno della richiesta è garantita soltanto per le istanze inviate entro le ore 10.30, che saranno evase nell'arco della giornata nei limiti delle risorse disponibili;
  • Piazza S. Maria della Pietà, 5 - visitefiscali.XIX-XX@aslroma1.it  - residenti Municipi 14 (ex XIX) e 15 (ex XX). La visita fiscale si può richiedere 24 ore su 24, ma l’effettuazione nello stesso giorno della richiesta è garantita soltanto per le istanze inviate entro le ore 10.30, che saranno evase nell'arco della giornata nei limiti delle risorse disponibili.
  • Via Giosué Carducci, 7 - e-mail medicinalegale@aslroma1.it; oppure fax +39 06773.07721  - PEC: medicinalegale.1d@pec.aslroma1.it per il I distretto - medicinalegale.3d@pec.aslroma1.it;
  • Via Nomentana, 2/b: e-mail medicinalegale.2ds@aslroma1.it; fax + 39 06773.02703 - PEC: medicinalegale.2d@pec.aslroma1.it;
  • Via Monte Rocchetta, 14: e-mail medicinalegale.4ds@aslroma1.it; fax +39 067730.6352 - PEC: medicinalegale.4d@pec.aslroma1.it.

N.B. Nella richiesta dovranno essere riportati tutti i dati del lavoratore come di seguito indicato:

  • Nominativo
  • Data di nascita
  • Luogo di residenza o domicilio (domicilio temporaneo con il relativo indirizzo)
  • La prognosi (malato dal ... al...)
  • L'indicazione del datore di lavoro richiedente con un recapito telefonico, il Codice Fiscale o la Partita Iva e il codice univoco IPA.

Il Tariffario della Regione Lazio, attualmente in vigore, stabilisce per le visite fiscali i seguenti costi, che sono a carico del richiedente:

  • visita fiscale domiciliare 20,66 euro;
  • accesso 9,30 euro;
  • accesso e successiva visita ambulatoriale (questa tariffa si applica quando il lavoratore, non trovato al domicilio, viene invitato dal medico fiscale a visita ambulatoriale per il giorno successivo e si presenta regolarmente) 23,76 euro;
  • visita ambulatoriale  14,46 euro (questa tariffa si applica alla visita fiscale richiesta dal datore di lavoro in regime ambulatoriale).

 

Accertamenti connessi all'Attività Necroscopica chiudi dettagli apri dettagli

Accertamento del decesso

I familiari del deceduto o loro delegati (addetti di Agenzie Funebri) - in possesso della certificazione attestante il decesso (contenente la causa di morte iniziale, intermedia e terminale) rilasciata dal medico curante - possono richiedere l'intervento del medico necroscopo della ASL ai fini del relativo accertamento da effettuarsi non prima delle 15 ore dal decesso e non oltre le 30. L'intervento del medico necroscopo può essere richiesto anche nei casi di assenza del medico di base (costo del ticket 10,33 euro). Trattamenti conservativi delle salme e apposizione del sigillo sui feretri. Il trattamento conservativo deve essere eseguito limitatamente alle salme per cui è previsto il trasporto  all’estero. Il costo della prestazione (51,65 euro per il trattamento conservativo ed 30,99 euro per l’apposizione del sigillo) dovrà essere corrisposto:

  • direttamente presso le strutture della medicina legale, ove presente la cassa ticket;
  • con bollettino di c/c postale n. 13745005, intestato ad ASL Roma 1 - Servizio Tesoreria Centrale entrate Medicina Legale - borgo S. Spirito, 3 - 00193 - Roma - causale: "Trattamento conservativo della salma".

Decreto di autorizzazione al trasporto di salme fuori dal Comune di Roma.

I familiari dei deceduti nel territorio della ASL Roma 1 o loro delegati (addetti di Agenzie Funebri) sono tenuti a richiedere il rilascio di apposito decreto autorizzativo per il trasporto fuori dal Comune di Roma.

Cosa occorre:

  • estratto per riassunto del registro degli atti di morte;
  • certificato di morte rilasciato dal direttore sanitario della struttura ospedaliera o dal medico curante e/o dal medico necroscopo (in caso di decesso presso struttura privata o domicilio);
  • attestazione del trattamento conservativo della salma (se obbligatorio);
  • autorizzazione dei familiari al trasporto;
  • ricevute dei versamenti relativi all'apposizione del sigillo e al trattamento conservativo (ove richiesti).

 

Come arrivare: Lungotevere della Vittoria, 3

Orari di apertura: lun-sab ore 8.30-12.00

Contatti: Tel. +39 06 6835.3121 - +39 06 6835.3123

Fax +39 06 6835.3137

Oppure: Unità Operativa Semplice Medicina Legale del Distretto in cui è avvenuto il decesso.

Tariffario delle prestazioni di Medicina Necroscopica:

  • Certificazione sulle cause di morte sulla base degli atti d'ufficio 10,33 euro
  • Visita necroscopica con relazione 10,33 euro
  • Nulla osta del medico necroscopo alla cremazione 14,46 euro
  • Trattamento conservativo di cadavere per trasporto all'estero, con sigilli 81,64 euro (di cui 51,65 euro per trattamento conservativo e 30,99 euro per sigilli)
  • Autorizzazione al trasporto di resti mortali 3,87 euro.

 

Dove chiudi dettagli apri dettagli

Presso il servizio di medicina legale competente per territorio di residenza.

Municipio 1 (ex 17)

Municipio 1 (ex 1)

Municipio 2

Municipio 3

Municipio 13

Municipio 14

Municipio 15

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.