Linee Strategiche

  1. Sistema multicanale di accoglienza e front-office - Realizzare un servizio di accoglienza e front-office multi-canale, diffuso e integrato, capace di ascoltare, orientare la domanda e farsi carico dei problemi di salute dei cittadini.
  2. Servizi ripensati in ottica di processo - Attivare e presidiare percorsi di assistenza strutturati e standardizzati, in ottica di processo, al fine di garantire efficacia e equità di trattamento, garantendo una risposta complessiva ai problemi di salute.
  3. Nuove soluzioni organizzative - Riprogettare l’organizzazione aziendale con un design dei servizi che favorisca la logica di processo, l’integrazione tra la funzione di tutela e presa in carico e la funzione di erogazione di prestazioni da chiunque esercitate, e la definizione di un nuovo assetto tra servizi centralizzati e servizi decentrati.
  4. Conoscenza e utilizzo del patrimonio informativo - Conseguire una piena comprensione delle esigenze di tutela della salute della popolazione, della domanda espressa e inespressa, dei consumi dei residenti, della produzione propria e di altri erogatori, dei comportamenti prescrittivi e dei livelli di performance delle strutture.
  5. Nuova immagine del servizio pubblico - Attivare una politica di comunicazione che renda l’attività dell’azienda credibile e riconoscibile sul territorio, faciliti l’accesso ai servizi e crei un nuovo rapporto di fiducia con i cittadini.
  6. Innovazione tecnologica per migliorare i servizi - Considerare l’innovazione delle tecnologie una condizione permanente di sviluppo e miglioramento dei servizi ai cittadini e del funzionamento della struttura aziendale.
  7. Riorganizzazione e consolidamento delle funzioni amministrative e di staff - Riprogettare processi e procedure propri delle funzioni amministrative e di staff perfezionando e completando il percorso di fusione e raggiungendo elevati livelli di efficienza e di performance.
  8. Valorizzazione degli asset aziendali - Razionalizzazione delle sedi di erogazione dei servizi, miglioramento della logistica, del comfort e della sicurezza delle strutture, valorizzazione del patrimonio storico, artistico e monumentale.
  9. Professionisti al centro dell’Azienda - Recuperare la centralità del ruolo e del contributo di tutti i professionisti che lavorano per l’Azienda attraverso il pieno utilizzo degli istituti contrattuali e una politica di welfare aziendale.
  10. Forte cultura aziendale - Creare e alimentare un’idea condivisa di Azienda che promuova l’integrazione, la partecipazione e il senso di appartenenza tra gli operatori, facendo leva sul patrimonio di competenze esistente e sulla condivisione del processo di cambiamento.
Le sfide chiudi dettagli apri dettagli

Le grandi sfide della ASL Roma 1 per il triennio 2016-2018, così come definite nella programmazione aziendale:

  1. Costruire una nuova identità come azienda pubblica di riferimento per i problemi di salute della popolazione
  2. Diventare un’azienda moderna, solida ed innovativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.