L'Alzheimer

La malattia di Alzheimer è stata descritta per la prima volta nel 1906, dal neuropsichiatra tedesco Alois Alzheimer, ed è la forma più comune di Demenza degenerativa progressiva. Il suo esordio è prevalente in età presenile, prima dei i 65/70 anni.
Il sintomo iniziale più frequente è la difficoltà nel ricordare eventi recenti. Con l'avanzare del tempo si evidenziano altri sintomi come: difficoltà di linguaggio, disorientamento, cambiamenti repentini di umore, incapacità di prendersi cura di sé, disturbi del comportamento. Anche se la velocità di progressione può variare, il decorso medio di malattia dopo la diagnosi è dagli otto ai dodici anni.

Centro Diurno Alzheimer chiudi dettagli apri dettagli

Il Centro Diurno Alzheimer è una struttura socio-assistenziale integrata con personale sanitario fornito dalla ASL, che si propone di migliorare la qualità di vita dei pazienti e di coloro che li assistono. A tale scopo nel Centro Diurno si svolgono attività mirate al trattamento dei Deficit Cognitivi e delle alterazioni comportamentali; durante la giornata vengono proposte attività di ginnastica dolce, attività ricreazionali, terapia occupazionale.
È possibile usufruire del servizio di trasporto, con pulmini del Centro. La frequenza al Centro comporta la partecipazione alle spese calcolata tramite l'Indicatore di Situazione Economica Equivalente (ISEE), che viene effettuata dal Municipio di residenza. Sono previste esenzioni per reddito, per chi ha il riconoscimento dell'Indennità di accompagnamento e per coloro a cui è stato riconosciuto lo stato di ''portatore di Handicap grave'' (legge 104/92).

Nel territorio della ASL Roma 1 ci sono diversi Centri Diurni Alzheimer, riservati a pazienti residenti nel territorio dell'Azienda.

Chi può accedere
Il Centro Diurno Alzheimer è riservato a tutti i cittadini iscritti al SSN, già seguiti da un Centro Disturbi Cognitivi e Demenze, residenti nel territorio della ASL Roma 1.

Come si accede
La richiesta di frequenza può pervenire tramite il Centro Esperto Disturbi Cognitivi e Demenze che già segue il paziente oppure tramite il PUA Integrato del Distretto di residenza.
L'accesso avviene a seguito di giudizio di idoneità da parte dell'Unità Valutativa Distrettuale del Distretto di residenza.

Dove e quando chiudi dettagli apri dettagli

Nel territorio della ASL Roma 1 ci sono vari Centri Diurni Alzheimer, riservati a pazienti residenti nel territorio dell'Azienda.

Centro Diurno Alzheimer ''Arcobaleno&sole-luna''
via Gioacchino Ventura, 60
tel.  +39 06 6147347
Info: dal lunedi al venerdi - ore 9.00-12.00
Può ospitare 56 persone, in tre gruppi distinti; solitamente la frequenza è a giorni alterni, dalle ore 9.00 alle ore 16.00.

Centro Diurno Alzheimer ''Parco di Vejo&linus''
via Rocco Santoliquido, 88
tel. +39 06 30362930
Info: dal lunedi al venerdi – ore 9.00-12.00
Può ospitare 32 persone, in due gruppi distinti; solitamente la frequenza è a giorni alterni, dalle ore 9.00 alle ore 16.00.

Centro Diurno Alzheimer "Incanto Home"
via Isola Madre, 15
Tel. +39 06 92594527
Info: dal lunedi al sabato – ore 9.00-15.00
La struttura può ospitare 44 persone in due gruppi distinti; solitamente la frequenza è a giorni alterni, dalle ore 9.00 alle ore 16.00.

Centro Diurno Alzheimer “Vittorio Amedeo”
via Vittorio Amedeo II, 14
tel. +39 06 77070478
Info: dal lunedi al venerdi – ore 9.00-15.00
La struttura può ospitare 14 persone, dalle ore 9.00 alle ore 16.00, dal lunedì al venerdì.

Centro Diurno Alzheimer "S. Eufemia"
via Giuseppe Antonio Guattani, 17
tel.  +39 06 44234230
Info: dal lunedi al venerdi – ore 9.00-15.00
La struttura può ospitare 24 persone dalle ore 9.00 alle ore 16.00, dal lunedì al venerdì.

Chi può accedere
Il Centro Diurno Alzheimer è riservato a tutti i cittadini iscritti al SSN, già seguiti da un Centro Disturbi Cognitivi e Demenze, residenti nel territorio della ASL Roma 1.

Come si accede
La richiesta di frequenza può pervenire tramite il Centro Esperto Disturbi Cognitivi e Demenze che già segue il paziente oppure tramite il PUA Integrato del Distretto di residenza.
L'accesso avviene a seguito di giudizio di idoneità da parte dell'Unità Valutativa Distrettuale del Distretto di residenza.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.