Disturbi dell'umore (depressivi gravi e disturbi bipolari)

Con il termine Umore intendiamo uno stato emozionale interiore, cioè l'insieme delle disposizioni affettive che caratterizzano il modo che ogni individuo ha di sentire gli eventi della vita ed il modo di reagire ad essi. L'umore è sempre soggetto a variazioni, ma in alcuni casi queste oscillazioni sono eccessive creando così delle situazioni patologiche.
L'umore può essere gravemente ridotto: in questo caso parleremo di Depressione.
Quando l'umore è esageratamente innalzato parleremo di Mania.     
La depressione e la mania possono essere gravi e in questo caso necessitano di un ricovero ospedaliero; in altri casi, seppur gravi, i sintomi sono meno pronunciati rendendo così possibile un intervento ambulatoriale.
La depressione e la mania possono comparire come disturbi isolati, ma altrettanto spesso si alternano in vario modo (Disturbi Bipolari); in altri casi ancora possono coesistere (e li chiameremo stati misti).
I Disturbi Depressivi ed i Disturbi Bipolari sono relativamente frequenti nella popolazione generale.
Le principali complicazioni sono il suicidio, la compromissione del nucleo familiare, la perdita di capacità lavorativa, l'abuso di droghe, di farmaci e di alcool.
Avere avuto un episodio di depressione grave (che chiamiamo Depressione Maggiore per distinguerla da depressioni moderate e lievi) aumenta la probabilità di averne un secondo o di avere un episodio di mania.
I Disturbi dell'umore riconoscono una predisposizione genetica importante, ma sono anche causari da stili di personalità, eventi traumatici di perdita e, negli stati di mania, da abuso di droghe eccitanti.

Depressione chiudi dettagli apri dettagli

Quando un soggetto si ammala di Depressione il suo umore è costantemente abbassato (una forma estrema di tristezza patologica), non ha energia né volontà, perde il piacere in ogni attività, le sue idee subiscono un impoverimento ed un rallentamento come pure sarà rallentato e inibito sulpiano fisico. Quasi sempre sono presenti ansia e sintomi somatici (dolori diffusi), compaiono idee di indegnità o di colpa ed il paziente può desiderare di morire (il 10% dei pazienti depressi gravi si suicida). In altri casi il paziente si convince di avere un cancro.
La stima di sé è costantemente compromessa e nessuno sembra in grado di recargli sollievo. L'autonomia e la capacità lavorativa sono sempre gravemente compromesse. Una particolare forma di depressione è quella che compare a poca distanza dal parto (Depressione Postpartum).
La depressione può comparire in ogni fase della vita con manifestazioni caratteristiche per ogni periodo vitale; negli anziani, ad esempio, si manifesta attraverso sintomi che simulano malattie organiche. 

Mania chiudi dettagli apri dettagli

Quando un paziente si ammala di Mania il quadro clinico si capovolge rispetto alla Depressione: il soggetto è iperattivo, sente di avere una energia inesauribile, non ha sonno nè appetito, ha una esagerata sessualità, comincia a spendere in modo sconsiderato, si sente onnipotente e capace di ogni cosa.
Infatti compaiono idee gradiose (magalomania) e irrealistiche. Nonostante l'enorme esuberanza il paziente è di fatto incapace di svogere azioni produttive ed anzi si impegna in attività che compromettono gravemente il patrimonio e l'equilibrio familiare.
Il paziente diventa facilmente irritabile, litigioso, a volte violento e pericoloso con se stesso e con gli altri.
Il paziente non è consapevole di essere malato e per questo lo definiamo psicotico. 

                                                                                                                                                                           

Cosa fare chiudi dettagli apri dettagli

Contattare immediatamente il Centro di Salute Mentale (CSM) di zona nei casi che non si presentano con sintomi gravissimi (come ad esempio rischio di suicidio, violenza e pericolosità, eccitamento maniacale non contenibile). In questi ultimi casi è necessario procedere ad un trattamento ospedaliero volontario o obbligatorio (TSO). Il trattamento, come per tutti i disturbi mentali gravi, si basa su una strategia integrata: terapia farmacologica (antidepressivi a basse dosi per i pazienti depressi, stabilizzatori dell'umore come i sali di Litio per i pazienti bipolari, antipsicotici), psicoterapia individuale appena è recuperata la possibilità di costruire una relazione terapeutica, coinvolgimento attivo dei familiari, ricovero in ospedale per i casi più gravi, supporti sociali (nomina di un amministratore di sostegno, invalidità civile) per ridurre il rischio di disabilità e di progressiva emarginazione.

Dove chiudi dettagli apri dettagli

CENTRI DI SALUTE MENTALE DI ZONA
Municipio 1: Via Plinio, 31 Tel. +39 06 6835.4009
Municipio 13: Via Boccea, 271 Tel. +39 06 6835.3208, Via Innocenzo IV, 16/d  Tel. +39 06 6835.6090
Municipio 14: Via Gasparri, 21 Tel. +39 06 6835.4253, Via Ventura, 60 Tel. +39 06 6835.6010
Municipio 15: Via Antonino di Giorgio, 19 Tel. +39 06 6835.4714

SERVIZIO PSICHIATRICO DI DIAGNOSI E CURA (SPDC)                                         
Ospedale Santo Spirito (per chi abita nei Municipi 1 e 13)                                     
Ospedale San Filippo Neri (per chi abita nei Municipi 14 e 15)

SERVIZIO DI PREVENZIONE e INTERVENTI PRECOCI-PIPMS (dai 15 ai 25 anni)                      
Via Plinio, 31 Tel. +39 06 6835.4021  - Municipi: 1 (esclusivamente per quanto riguarda il territorio corrispondente all'ex municipio 17) 13 e 14.
Via Cassia, 472 Tel. +39 06 6835.4609  - Tel. +39 06 6835.4021 - Municipio 15

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.