Dermatologici

La pelle è l'organo con la superficie più estesa. Ha funzione protettiva, sensoriale, secretoria, termoregolatrice, di assorbimento, di permeabilità ed estetica. L'igiene della pelle e la sua cura nei confronti di cause potenzialmente lesive (raggi solari, agenti contaminanti, detergenti ecc.) rappresentano elementi essenziali di prevenzione. Tuttavia la pelle risente anche delle abitudini alimentari, voluttuarie, lavorative e dell'assunzione di farmaci. Inoltre molte malattie di tipo internistico presentano manifestazioni cutanee. La pelle, quindi, è uno degli specchi della nostra salute.

La comparsa di lesioni cutanee è sempre fonte di particolare allarme, tuttavia bisogna considerare elementi quali la familiarità (alcune malattie dermatologiche hanno un substrato ereditario come, ad esempio, psoriasi, vitiligine, dermatite atopica, neurofibromatosi), i fattori di rischio (i raggi solari provocano cheratosi e sono indiziati come causa di melanomi). L'esposizione a raggi utilizzati nei reparti di radiologia e radioterapia è causa nota di radiodermatite nel personale addetto, mentre i raggi ultravioletti, usati a scopo estetico, sembrano sufficientemente sicuri. L'abuso di alcolici è associato alla comparsa di porfiria, l'ipercolesterolemia può provocare xantomi cutanei, il fumo favorisce la comparsa di rughe, le fonti di contagio.

Sintomi
Alcune lesioni cutanee sono asintomatiche, mentre in altri casi sono accompagnate da sintomi fastidiosi come prurito, dolore, bruciore. Le lesioni elementari cutanee sono classificate sulla base del loro aspetto e del colore. Le lesioni di colorito rosso o roseo sono dette eritematose. L'accumulo di melanina caratterizza le lesioni pigmentate. Le lesioni elementari primarie, cioè quelle che si presentano all'inizio della malattia, sono fondamentali per la classificazione delle malattie cutanee e si suddividono in:

  •  bolla;
  •  cicatrice;
  •  crosta;
  •  escoriazione;
  •  macchia;
  •  papula;
  •  pomfo;
  •  pustola;
  •  ragade;
  •  squama;
  •  ulcera;
  •  vescicola.

 

Le malattie più diffuse chiudi dettagli apri dettagli

Malattie papulo-squamose

  • dermatite atopica
  • dermatite da contatto
  • dermatite seborroica
  • eritrodermia
  • eruzione da farmaci
  • ittiosi
  • lichen ruber planus
  • orticaria
  • parapsoriasi
  • pityriasis rosea
  • psoriasi.

Infezioni della pelle da batteri e virus

  • acne e foruncolosi
  • candidosi
  • celluliti ed erisipela
  • condilomi
  • eritrasma
  • impetigine
  • mollusco contagioso
  • pityriasis versicolor
  • tigne
  • verruche.

Infestazioni della pelle da parassiti

  • leishmaniosi
  • pediculosi
  • scabbia.

Malattie vescicolo-bollose

  • epidermolisi bollosa
  • eritema multiforme
  • pemfigo.

Alterazioni della pigmentazione

  • vitiligine.

Tumori benigni della pelle

  • angiomi
  • granuloma piogenico
  • nevi.

Tumori maligni della pelle

  • epitelioma
  • melanoma
  • morbo di Kaposi.
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.