Assistenza Protesica

Le persone residenti nel territorio della  ASL Roma 1 hanno diritto all'assistenza protesica se sono:

  • Invalidi civili, non vedenti, ipovedenti, sordomuti 
  • Invalidi di guerra e categorie assimilate 
  • Invalidi per servizio 
  • Laringectomizzati e tracheostomizzati
  • Enterostomizzati o urostomizzati 
  • Portatori di catetere permanente
  • Affetti da incontinenza stabilizzata
  • Affetti da patologia grave che obbliga allettamento
  • Minori che necessitino di interventi di prevenzione 
  • Amputati d'arto 
  • Donne mastectomizzate 
  • Cittadini ultrasessantacinquenni riconosciuti invalidi ai soli fini dell'assistenza socio-sanitaria
  • Cittadini che hanno presentato domanda di invalidità, sono in attesa del riconoscimento (verbale) di invalidità e sono nelle condizioni previste dalla L. 18/80 (accompagno).

 

Quali ausili, protesi e presidi chiudi dettagli apri dettagli
  • Presidi ortopedici
  • Protesi acustiche 
  • Protesi per laringectomizzati 
  • Protesi oculari e presidi per ipovedenti 
  • Protesi fisiognomiche 
  • Ausili tecnici per l'incontinenza 
  • Ausili tecnici per il recupero della funzione alimentare 
  • Ausili tecnici per la funzione acustica
  • Ausili tecnici per la funzione motoria 
  • Ausili tecnici per la funzione della fonazione e della comunicazione 
  • Ausili tecnici per la funzione respiratoria 
  • Ausili tecnici per la funzione visiva.
     
Come si ottiene la fornitura chiudi dettagli apri dettagli

 

  1.  Con la prescrizione redatta da un medico specialista del SSN, completa di diagnosi, indicazione del dispositivo e del relativo codice del nomenclatore tariffario e programma terapeutico; per tutti gli ausili ed in particolare per quelli monouso deve essere chiaramente indicata la quantità necessaria nel periodo di riferimento. Per le prescrizioni degli ausili monouso la richiesta di rinnovo della fornitura, con cadenza trimestrale,  può essere effettuata dal medico di curante.
     
  2. Preventivo di spesa (non è necessario per pannoloni e traverse) rilasciato da sanitaria, farmacia o ditta ortopedica iscritta nell'elenco dei fornitori, completa di scheda progetto (non necessaria per gli ausili monouso).
     
  3. Documentazione amministrativa: copia del documento di identità e della tessera sanitaria, autocertificazione della residenza, delega ove l'assistito non si presenti personalmente.
     
  4. Requisito indispensabile è la condizione di invalido civile per patologia correlata all'ausilio richiesto, non necessaria per i minori e negli altri casi specificati dalla norma; per gli utenti non ancora riconosciuti invalidi è sufficiente copia della ricevuta della domanda di riconoscimento dell'invalidità.
     
  5. Documentazione sanitaria integrativa: in alcuni casi, per particolari ausili, può essere richiesta una documentazione sanitaria specifica (esame audiometrico per le protesi acustiche, polisonnografia per utenti affetti da sindrome delle apnee ostruttive nel sonno, certificazione attestante l'urgenza della fornitura ai fini della dimissione, ecc.).
     

AUSILI ASSORBENTI PER L'INCONTINENZA

La fornitura degli ausili assorbenti per l'incontinenza (pannoloni e traverse) viene effettuata da parte della Ditta aggiudicataria della gara d'appalto regionale che provvede anche alla consegna a domicilio degli ausili.
 

PROPRIETA' DEGLI AUSILI
Gli ausili non personalizzati (carrozzine, letti, deambulatori, ecc.) vengono utilizzati dall'utente per tutto il tempo occorrente ma rimangono di proprietà della ASL e debbono essere ritirati in tutti i casi in cui non vengano più utilizzati per permetterne il riutilizzo.
 

PRESIDI RIUTILIZZATI
Ove la ASL disponga di ausili riutilizzabili adeguati alla richiesta dello specialista gli stessi verranno prioritariamente consegnati a domicilio all'utente dalla Ditta aggiudicataria della gara d'appalto.
 

AUTORIZZAZIONE DEI PREVENTIVI
In caso richiesta di ausili non riutilizzabili o di indisponibilità di ausili adatti nei magazzini della ASL, l'autorizzazione del preventivo presentato viene rilasciata dalla ASL entro 20 giorni dalla consegna di tutta la documentazione richiesta presso uno degli sportelli di assistenza protesica, a seconda del municipio di residenza dell'assistito; in caso di mancata risposta entro questo termine, ove siano presenti tutti gli elementi necessari, l'autorizzazione si intende comunque concessa.
 

AUTORIZZAZIONE IN REGIME DI RICOVERO
Prima della dimissione del paziente il medico responsabile del reparto di ricovero della struttura sanitaria, pubblica o accreditata, ove lo ritenga necessario e urgente ai fini della dimissione, può inoltrare richiesta alla ASL di residenza dell'assistito, presso uno degli sportelli di assistenza protesica, a seconda del municipio di residenza, anche a mezzo fax.
 

COLLAUDO
Dopo la fornitura degli ausili il paziente deve presentarsi entro 20 giorni al medico prescrittore per accertare la congruenza dell'ausilio fornito; ove il presidio fornito non fosse corrispondente  a quanto prescritto lo specialista provvederà ad indicare alla ditta fornitrice le modifiche necessarie. Sono esclusi dal collaudo i dispositivi monouso.
 

FORNITURA
All'atto della consegna del dispositivo da parte del fornitore, l'assistito deve rilasciare al fornitore una dichiarazione di ricevuta.
 

RICONDUCIBILITÀ
Qualora il tipo di dispositivo scelto non sia incluso nel nomenclatore, ma a giudizio del medico prescrittore sia riconducibile per omogeneità funzionale ad uno incluso nel nomenclatore, la ASL, verificata l'appropriatezza della prescrizione e della riconducibilità, potrà autorizzarne la fornitura, corrispondendo al fornitore una remunerazione non superiore a quella del corrispondente dispositivo incluso nel nomenclatore. Qualora ci fosse una differenza di prezzo a carico dell'utente, la ditta fornitrice deve specificare la quota a carico dell'utente.

 

Sostituzioni, Riparazioni e Tempi minimi di rinnovo chiudi dettagli apri dettagli

Le sostituzioni o riparazioni vengono effettuate su decisione del medico specialista prescrittore.

I tempi minimi di rinnovo sono specifici per ciascun tipo di dispositivo.
Per gli assistiti minori di 18 anni non si applicano i tempi minimi di rinnovo ma si osserva il programma terapeutico stabilito dal medico prescrittore. Il rinnovo della fornitura, anche trascorso il tempo minimo di rinnovo, è comunque subordinato alla verifica di idoneità e convenienza alla sostituzione o riparazione da parte del medico.

Nucleo Valutazione Protesica chiudi dettagli apri dettagli

È attivo, presso il Centro Adelphi, un Nucleo Valutazione Protesica composto da  personale competente dedicato alla  valutazione di  ausili individuali.
Al  Nucleo  possono accedere, su appuntamento, gli utenti che necessitano di valutazione, prescrizione e collaudo di ausili. 
Centro Adelphi
Piazza Santa Maria della Pietà, 5 - pad 12
Tel. +39 06 6835.7353
Orari: mar, mer, gio ore 10.00-12.00
e-mail:  val.protesica@aslroma1.it

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.